Visualizzazione post con etichetta Emigranti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Emigranti. Mostra tutti i post

sabato 21 settembre 2013

SCHIUMA:"NO ALLA SOCIETA' MULTIRAZZIALE" ?!?

Quando ero dirigente nazionale del Fronte della Gioventù era questo uno dei nostri slogan, insieme a l'ITALIA AGLI ITALIANI e CLANDESTINI FUORI DAI CONFINI. 
Avevamo capito da subito il rischio dell'immigrazione incontrollata, che sarebbe diventato un problema di convivenza, anche perché poi altri su questo fenomeno, avrebbero iniziato a lucrarci sopra, economicamente ed elettoralmente, e a imporre il loro buonismo straccione interessato: oggi infatti è più meritevole di tutela un immigrato da integrare, che un poveraccio italiano, esodato, senza lavoro e sfrattato. 
Ma in quanti, che magari oggi pensano allo stesso modo, ci davano dei fascisti, degli intolleranti, o comunque dei 'troppo estremisti'. 
Ecco perché non dobbiamo temere di definirci 'NAZIONALISTI', anche in tempo di 'politically correct' in cui gli '-ismi' vengono banditi. Il vero 'nazionalista' non è razzista, non si sente superiore a nessuno, ma chiede solo un immigrazione controllata, il rispetto delle singole tradizioni e culture, una cultura dei diritti, ma anche dei doveri, per chi è ospite. Chiamatela PATRIA, usate il termine PATRIOTI, se vi fa paura NAZIONALISTI, ma recuperiamo il coraggio delle idee. 
Ps nel Fronte della Gioventù si diceva anche "NO ALL'EUROPA DELLE BANCHE, SI ALL'EUROPA DELLE PATRIE", più di 20 anni fa, e quel coraggio non mancava...

Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com

lunedì 22 luglio 2013

Gli Italiani Diverranno Minoranza ?

Per quanto riguarda l'essere o meno italiano nessuno dice mai che sarebbe giusto chiedere ai genitori (se esistono). Ci sono stranieri che non hanno mai chiesto la cittadinanza italiana, anche potendolo fare e non gradiscono che i loro figli divengano Italiani per legge. Se uno ha almeno un genitore italiano (sia d'origine che divenuto) dovrebbe poter scegliere ed in attesa della maggiore età, per poter decidere autonomamente, basterebbe concedergli il permesso di soggiorno indefinito con regolare carta d'identità italiana. 
Chiunque voglia vivere in Italia DEVE essere Italiano (d'origine o divenuto) oppure deve avere un regolare permesso di soggiorno che, ovviamente, è strettamente legato ad un reddito di lavoro o personale. Su queste basi non riveste più particolare importanza se gli Italiani risultino o meno di maggioranza. 

www.studiostampa.com