Visualizzazione post con etichetta Coordinamenti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Coordinamenti. Mostra tutti i post

martedì 26 maggio 2020

Fratelli d’Italia: Riva Destra elegge il suo nuovo coordinatore del Trentino Alto Adige. De Bertoldi (FdI): “bene Fiorito, nuove energie a sostegno del partito”.

“Riva Destra, movimento federato a Fratelli d’Italia dall'ottobre del 2018, ha scelto il suo nuovo coordinatore regionale del Trentino Alto Adige: e’ Giuseppe Fiorito, 55 anni, libero professionista di Rovereto, votato on line all’unanimita’ dalla Direzione Nazionale della comunita’ militante nata nel 1994 dallo storico primo circolo di Alleanza Nazionale. Il Senatore Andrea De Bertoldi ci ha comunicato ‘di apprendere con piacere la nomina del vecchio amico Giuseppe Fiorito, che ha da sempre rappresentato un punto di riferimento per la destra in Trentino: sono certo che saprà coinvolgere in Riva Destra, e quindi in supporto a fratelli d’Italia, le migliori energie soprattutto nel mondo imprenditoriale e giovanile.”.
Lo annuncia un nota dell’ufficio stampa di Riva Destra.
“Riva Destra -spiegano  Fabio Schiuma, Alfio Bosco e Angelo Bertoglio, rispettivamente segretario, vicesegretario e portavoce nazionali- cresce ogni giorno che passa, e cio’ avviene in prefetta sintonia con il partito: nel Trentino Alto Adige si consolida così la nostra amicizia con il senatore Andrea De Bertoldi, il quale sara’ uno dei protagonisti della imminente IV Festa Tricolore Nazionale di Riva Destra, a Roma.
Pur mantenendo la nostra autonomia organizzativa -concludono gli esponenti di Riva Destra- stiamo dimostrando di riuscire ad allargare il perimetro elettorale di Fratelli d’Italia, grazie al coinvolgimento di personalità esterne e all'adesione di eletti in liste civiche”.

www.studiostampa.com

mercoledì 20 novembre 2019

RIVOLGIAMO QUALCHE DOMANDA AL DOTT. MARCO MICACCHI, MEDICO 56 ANNI, COORDINATORE DELLA REGIONE LAZIO PER RIVA DESTRA.

PERCHÉ LA SCELTA DI ACCETTARE UN COORDINAMENTO REGIONALE RAPPRESENTANDO QUESTO MOVIMENTO ?
La scelta è nata innanzitutto dalla profonda stima che ho per il suo Segretario nazionale Fabio Sabbatani Schiuma, che con grande umiltà e spirito di sacrificio ha saputo valorizzare una sana politica di squadra. Quando decisi di unirmi a Riva Destra ancora non eravamo entrati in Fratelli d’Italia, ho sempre ritenuto che la militanza in Movimento guidato in maniera eccellente, vale molto più di una appartenenza ad un Partito politico. Ricostruendo la storia di Riva Destra mi sono reso conto delle scelte affrontate in modo coerente e razionale, non dettate dalla convenienza e compromessi, che avrebbero sicuramente potuto giovare. Sentendomi quindi in piena sintonia, non ho avuto esitazioni ad accettare di ricoprire l’incarico che, spero, di poter valorizzare. 
LE SEMBRA CHE RIVA DESTRA SIA BEN RADICATA NELLA REGIONE LAZIO ?
Quale coordinatore della Regione per ora mi sono impegnato nella ricerca di persone all'altezza di ricoprire incarichi per il coordinamento territoriale nelle varie province e comuni. Sinora le persone nominate, con l’approvazione del Segretario Nazionale e del Coordinatore Romano, sono tutte di grande spessore e motivate da un forte senso di appartenenza. Il costante impegno di tutti sta facendo crescere in gran misura le adesioni a Riva Destra capillarmente su tutto il territorio laziale. 

POTREBBE ESPRIMERE UN BREVE GIUDIZIO SULLA SANITÀ LAZIALE.
Le strutture presenti sul territorio laziale sono supportate da personale medico e paramedico di eccellenza. Il limite di fondi messi a disposizione, a fronte delle crescenti richieste sanitarie, non permette di assicurare un regime di prestazione soddisfacente. 
La superficialità e la mancata considerazione che viene riposta da parte dell’attuale gestione regionale, sta portando alla chiusura di vari nosocomi in tutto il territorio o alla drastica riduzione di prestazioni, con conseguente aumento dei tempi di attesa per il sovraffollamento di quelli ancora aperti che, di conseguenza, vanno in sofferenza. 
Per quanto riguarda la formazione penso che l’istituzione di poli universitari dislocati sul territorio favorirebbe una migliore applicazione di migliaia di studenti che sono ora costretti a spendere denaro in viaggi ed alloggi per seguire gli studi. 

SECONDO LEI LA LINEA POLITICA PORTATA AVANTI DA FRATELLI D’ITALIA PUÒ ESSERE VINCENTE ?
Mi sembra che finora la condotta tenuta dalla nostra Leader Giorgia sia stata vincente. Siamo arrivati ad una affermazione a due cifre, grazie all'impegno e alla coerenza dimostrata negli anni. Sicuramente ha giovato molto la sua determinazione e la consapevolezza dell’importanza  di essere inclusivi, di creare un Dipartimento che si prendesse cura e convogliasse le Associazioni ed i Movimenti che si sono sempre riconosciuti in una destra moderata. 





















QUALE PUÒ ESSERE IL MIGLIOR MODO PER RICONQUISTARE I GIOVANI ORMAI DISILLUSI DALLA POLITICA ?
Sicuramente la partecipazione attiva e il coinvolgimento nelle iniziative che favoriscano i loro interessi primari. I giovani sono stati delusi da una politica che ha sempre messo al centro i grandi interessi del Paese, senza considerare le esigenze giovanili, ma loro hanno delle priorità che possono sembrare insignificanti, ma è la loro vita, quella dell’adolescenza, quella fatta di amori, studio e divertimento, quella che un giorno li trasformerà nella generazione del futuro. I giovani vanno ascoltati anche se le loro espressioni a volte ci disturbano, è il loro modo di esprimersi e dobbiamo rispettarlo. Hanno bisogno di certezze, diritto allo studio, occupazione, sicurezza, prevenzione. 
Temi che cercheremo di affrontare con l’istituzione in Riva Destra di una Sezione Giovani. Saranno loro stessi a confrontarsi e a portare all'attenzione politica le loro necessità, con il supporto di tutto il Movimento. 
www.studiostampa.com

sabato 18 aprile 2015

DESTRA:'RIVA DESTRA':COORDINATORI STORACE VENGONO DA NOI

(ANSA) - ROMA, 18 APR -"Il progetto di riposizionare i nostri valori nel quadro della politica nazionale continua a macinare consensi. E' di oggi la notizia dell'adesione a Riva Destra di Lorenzo Sartiè, attuale portavoce de 'La Destra' a Padova, e del professor Sergio Senes, già portavoce sempre de ' La Destra' a Oristano". Lo afferma l'ufficio stampa del movimento Riva Destra che annuncia per martedì prossimo, 21 aprile, a Roma un convegno di 'Rinascita' dal titolo 'Verso una Lega Nazionale" (ore 15, Salone Margherita, via dei due Macelli, 75), nel quale sono previsti, tra gli altri, gli interventi di Matteo Salvini, Vittorio Feltri, Giuseppe Valditara, Aymeric Chauprade, europarlamentare del Front National, Vincenzo Sofo di Mille Patrie, oltre a quello del segretario di Riva Destra Fabio Sabbatani Schiuma. "Il comitato nazionale - riferisce inoltre l'Ufficio Stampa - ha accolto all'unanimità, con votazione on line, la proposta del segretario Sabbatani Schiuma, del portavoce nazionale Alfio Bosco e del responsabile dell'Organizzazione Giuseppe Murè di affidare rispettivamente a Sartiè il ruolo di coordinatore di Riva Destra a Padova, con un commissariamento regionale di 6 mesi per pianificare il radicamento di Riva Destra in Veneto, e al professor Senes il ruolo di coordinatore regionale in Sardegna, con il coordinamento 'ad interim' di Oristano". "Riva Destra - conclude la nota - rafforza così la sua presenza sul territorio nazionale e continua la sua azione di ricostruzione dopo il fallimento di Fini e dei suoi colonnelli, nessuno escluso". (ANSA). SES 18-APR-15 19:28 NNNN

www.studiostampa.com

martedì 31 marzo 2015

SALVINI ELETTO COORDINATORE DI TRENTO.

ROMA, 31 mar - "Il movimento Riva Destra ufficializza il nuovo coordinamento provinciale a Trento: Tiziano Salvini, 38 anni, diplomato Isef, operatore nella sicurezza, sposato con due figli, è stato eletto on-line, all'unanimità, dal direttivo nazionale del movimento nato dallo storico primo circolo di Alleanza Nazionale".
Lo comunica una nota dell'ufficio stampa di Riva Destra, "ora presente in Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia, oltre che a Berlino". 
"Lavoriamo - ha dichiarato Tiziano Salvini, in una nota congiunta con Fabio Sabbatani Schiuma, Segretario Nazionale di Riva Destra - per la destra che verrà: una destra oggi sempre più rarefatta e marginalizzata nel panorama politico italiano, che ha disperatamente bisogno di nuovi leader, dopo il fallimento della stagione dei colonnelli di Alleanza Nazionale, nessuno escluso".
E' tempo - prosegue la nota - di ricostruire sulle macerie lasciate da altri. La nostra è una battaglia ideale, politica ed etica. Riva Destra lavora per individuare, valorizzare e mettere in sinergia, una nuova classe dirigente, le nuove energie necessarie alla ricostruzione etica, economica, sociale e culturale dell’Italia. 
Riva Destra aggiunge che "dopo le tappe di Todi (Pg), Roma e Varese, presenteremo 'La destra riparte' il 17 Aprile a Trani e poi ancora Cosenza e Catania ". 

www.studiostampa.com

venerdì 13 marzo 2015

Riva Destra: Intervistiamo Umberto Montagna il coordinatore politico della Varese che vogliamo.

D. Si sentiva la necessità a Varese di un'altra formazione politica?

R. Certamente si! Il mondo di Destra non è assolutamente rappresentato se non sporadicamente da manifestazioni estemporanee di gruppi di giovani. Purtroppo anche qui, la "piccola politica" ha prevalso su ideali e progetti, alimentando l'antipolitica e aumentando la forbice tra rappresentanti e rappresentati. La delusione per ciò che è stato ci ha convinti a ripartire dalle fondamenta.

D. Fondamenta! Da l'impressione della nostalgia!

R. Certo, nostalgia del futuro. Mi piace citare in questo caso Giorgio Almirante: Non rinnegare e non restaurare. Allora diciamo che mettiamo a disposizione l'esperienza passata, aggiornandola e contestualizzandola. Un verso di una canzone di Bertoli dice: Un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro. In questo verso ci ritroviamo è sarà la nostra guida nell'azione politica che abbiamo intrapreso e che porteremo avanti.

D. Non le sembra obsoleto e fuori dalla realtà, aggrapparsi al termine Destra, mentre predicano dal 1979 con Daniel Bell la fine delle ideologie?

R. Non condivido in alcun modo quanto ha detto Bell e tutto quello che in questi anni hanno cercato di ammannirci per spiegarci il superamento di Destra e Sinistra! A prescindere che se qualcosa di concreto e condivisibile come alcune battaglie epiche possono trovarci d'accordo, non ci siamo mai tirati indietro e comunque sotto il sole non c'è nulla di nuovo. Due esempi storici: A Parigi, Place de La Concord 6 febbraio '34, giovani di Destra e di Sinistra contestarono il governo e ci furono durissimi scontri con la polizia e più di recente: la battaglia di Valle Giulia a Roma. Per non parlare di qualcosa di ancora più recente che mi ha toccato e coinvolto personalmente, avendo partecipato alle varie tesi elaborate da Pino Rauti. "Andare Oltre" "Lo sfondamento a Sinistra" Tutta la teoria delle associazioni parallele. Cosa significavano? Proprio il superamento degli steccati ma un forte radicamento ideale. Il superamento di Destra e Sinistra è una strategia della tecnofinanza. Cercano di convincere i giovani che farebbe bene al Paese una visione unica. Per finire dove? In qualcosa di informe, indifferenziato dove c'è tutto e il suo contrario per poter continuare a fare la "piccola politica" e pare che le prove siano già cominciate. Ad Agrigento sembra che PD e Forza Italia stiano per far nascere il Partito della Nazione.

D. La Destra Riparte allora? 

R. Convintamente. Gli elettori si accorgeranno che il partito della nazione altro non è che una dittatura del partito unico ma con mire affaristiche. Noi siamo altro! Abbiamo ancora nel nostro DNA dei Valori non negoziabili. Siamo convinti che con il fallimento del tecnocapitalismo (o finanziarizzazione) e del comunismo possa finalmente affermarsi quella che i nostri padri chiamarono socializzazione come siamo convinti che Sinistra significhi: materialismo e Destra: spiritualismo. Che un figlio abbia bisogno di un padre e di una madre e non del genitore 1 e del genitore 2; che agli extracomunitari non si può continuare a regalargli il pesce ma bisogna dargli una canna e insegnargli a pescare. Questi principi, sono condivisi a Sinistra? NO! Allora noi siamo orgogliosamente di Destra e il giorno 21 marzo sarà non solo la primavera climatica ma sarà LA PRIMAVERA DELLA DESTRA VARESINA!  

www.studiostampa.com

domenica 5 ottobre 2014

NUOVI COORDINAMENTI DI RIVA DESTRA A BERLINO E VARESE

"Lavoriamo per 'la destra che verrà' per ricostruire con nuovi leader".
Roma, 5 ott - "Da oggi Riva Destra è ufficialmente presente anche a Berlino e a Varese: sono stati eletti all'unanimità on line dal direttivo nazionale, rispettivamente Simone Orlandini e Umberto Montagna".
Lo comunica una nota dell'ufficio stampa di Riva destra, "movimento politico presente già in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, campania Calabria e Sicilia, oltre che appunto a Berlino". 
"Lavoriamo - ha dichiarato in una nota Fabio Sabbatani Schiuma, segretario nazionale di Riva Destra - per la destra che verrà: una destra oggi sempre più rarefatta e marginalizzata nel panorama politico italiano, che ha disperatamente bisogno di nuovi leader, dopo il fallimento di Gianfranco Fini e dei suoi colonnelli, nessuno escluso.
E' tempo - conclude la nota - di ricostruire sulle macerie lasciate da altri, da chi ha preferito una poltrona e uno stipendio, a una battaglia ideale, politica ed etica. Riva Destra lavora per individuare, valorizzare e mettere in sinergia le nuove energie necessarie. 
www.studiostampa.com

sabato 15 febbraio 2014

PARTITI:RIVA DESTRA APRE NUOVI COORDINAMENTI IN UMBRIA E MARCHE. PRESENTI IN 9 REGIONI E UNA SEZIONE PER L'ESTERO

ROMA, 15 FEB -"Con i nuovi coordinamenti di Ancona e Perugia, il movimento Riva Destra e' oggi ufficialmente presente anche in Umbria e nelle Marche, oltre che in Lombardia, Sicilia, Piemonte, Lazio, Campania, Emilia Romagna, Toscana e con un coordinamento anche per l'estero. I nuovi responsabili provinciali sono stati eletti on line all'unanimità dei votanti, che sono stati l'81% degli aventi diritto: la nostra pagina Facebook ormai raggiunge circa 750.000 persone settimanalmente".
Lo comunica una nota del movimento Riva Destra, "nato nel 1994 come primo circolo di Alleanza Nazionale".
"Lavoriamo - continua la nota - per unire dal basso la destra, dai movimenti di base, di altri militanti come noi, e puntiamo tutto su nuovi volti, su giovani politici, onesti, coraggiosi, leali e capaci, che possano ricostruire sulle macerie: sui territori ce ne sono tanti altri, che non aspettano altro di essere valutati sulla meritocrazia e quindi rafforzati, per ridare con nuove energie una nuova destra all'Italia.
I colonnelli della ex Alleanza Nazionale? - conclude la nota - Non ascoltiamo il canto di queste sirene e della loro minestra ripassata, avariata e andata a male: quando hanno avuto le loro occasioni di governo, si sono dimenticati di essere di destra, non hanno lasciato alcuna traccia positiva, sono stati sonoramente bocciati a ogni rielezione e oggi si scoprono nostalgici della destra? Con loro si torna indietro, e male".

Riva Destra comunica l'elenco aggiornato con i nuovi coordinatori: 

Fabio Sabbatani Schiuma

La nostra pagina su Facebook

www.studiostampa.com

mercoledì 12 febbraio 2014

ARTICOLO DEL QUOTIDIANO LA SICILIA SU ELSIE VIRZI'

La Sicilia, quotidiano con il maggior numero di lettori nell'isola, 
ha dedicato un articolo alla coordinatrice del nostro Movimento ad Enna.
Brava ad Elsie ed ai coordinatori di Riva Destra nelle città italiane.
Scriveteci per informarvi su come entrare a far parte di Riva Destra 
o su come diventare coordinatori nella vostra città!!!
Vi aspettiamo!!
Lo staff di Riva Destra 

sabato 8 febbraio 2014

RIVA DESTRA APRE 13 COORDINAMENTI IN 8 REGIONI E UNA SEZIONE PER L'ESTERO

"Lavoriamo per destra unita dalla base: servono facce nuove, non vecchi colonnelli".
ROMA, 8 FEB - "Da oggi il movimento Riva Destra e' ufficialmente presente anche in Lombardia e Veneto, oltre che in Sicilia, Piemonte, Lazio, Campania, Emilia Romagna, Toscana e con un coordinamento anche per l'estero. I nuovi responsabili provinciali sono stati eletti on line all'unanimità dei votanti, che sono stati l'81% degli aventi diritto: la nostra pagina Facebook ormai raggiunge circa 750.000 persone settimanalmente".
Lo comunica una nota del movimento Riva Destra, "nato nel 1994 come primo circolo di Alleanza Nazionale".
"Lavoriamo - continua la nota - per unire dal basso la destra, dai movimenti di base, di altri militanti come noi, e puntiamo tutto su nuovi volti, su giovani politici, onesti, coraggiosi, leali e capaci, che possano ricostruire sulle macerie: sui territori ce ne sono tanti altri, che non aspettano altro di essere valutati sulla meritocrazia e quindi rafforzati, per ridare con nuove energie una nuova destra all'Italia. I colonnelli della ex Alleanza Nazionale? - conclude la nota - Non ascoltiamo il canto di queste sirene e della loro minestra ripassata, avariata e andata a male: quando hanno avuto le loro occasioni di governo, si sono dimenticati di essere di destra, non hanno lasciato alcuna traccia positiva, sono stati sonoramente bocciati a ogni rielezione e oggi si  scoprono nostalgici della destra? Con loro si torna indietro e male". 
Riva Destra comunica "l'elenco dei nuovi coordinatori: 


sabato 25 gennaio 2014

COORDINAMENTO CIRCOLI RIVA DESTRA

***Da oggi Riva Destra e' ufficialmente presente anche in Sicilia, Piemonte, Campania, Emilia Romagna, Toscana e con un coordinamento anche per l'estero. I responsabili provinciali proposti dal dipartimento Organizzazione, sono stati eletti on line, all'UNANIMITA' dei votanti, che sono stati l'81% degli aventi diritto. Tra breve il comunicato stampa che elencherà le nomine approvate e fungera' da ratifica ufficiale. "Per una destra unita, ma con persone nuove: il domani appartiene a noi". 
Protocolli di intesa in fase di definizione con Movimenti Regionali a noi vicini.

Fabio Sabbatani Schiuma 

www.studiostampa.com

sabato 18 gennaio 2014

RIVA DESTRA PER UNA DESTRA NUOVA, UNITA, CAPACE E CREDIBILE !

Assistiamo all'evaporazione lenta ma costante, di tutta quella classe dirigente di colonnelli che, scodinzolando dietro a Fini per anni, lite più lite meno, ha di fatto causato l'attuale evaporazione della destra italiana. D'altronde hanno fallito in tutte le occasioni di governo avute grazie ai nostri voti e alla nostra fiducia: da ministri, da presidenti di regione e da sindaci, non hanno lasciato traccia di 'cose di destra' nel loro operato, perdendo miseramente a ogni verifica elettorale. Ora sono occupati nella cannibalizzazione del patrimonio economico ed immobiliare di Alleanza Nazionale, sigla che tentano di ripropinarci come una minestra riscaldata e in realtà andata a male. Ma sono ormai i titoli di coda, il loro tempo sta esaurendosi e, come la natura e i cicli della vita insegnano, quando saranno solo piante del tutto secche e non tenteranno di succhiare ancora linfa dalla terra, verranno spazzati via dal vento della storia. Solo allora potranno nascere, crescere e trovare spazio nuovi germogli, leader più credibili, capaci di ricostruire e guidare con più coraggio, capacità e dignità la destra italiana, come Marine Le Pen in Francia. Noi di Riva Destra stiamo facendo la nostra parte, non stiamo più alla logica dei colonnelli, non ascoltiamo il loro canto delle sirene, chiamiamo a raccolta gente nuova e volenterosa, cerchiamo l'unione di base con altri movimenti e, soprattutto, diamo forza e sosteniamo quelle nuove leve che dovranno a breve far risplendere il sole sui nostri ideali di sempre. Per noi, tra questi, il consigliere regionale del Lazio, Fabrizio Santori, indipendente, di destra, coraggioso e battagliero, preparato e onesto. Forza e Onore, sulla Riva Destra!
(Fabio Sabbatani Schiuma e Alfio Bosco - Riva Destra)

Iscrivetevi alla nostra pagina cliccando sopra https://www.facebook.com/RivaDestraPaginaUfficiale e subito dopo su "mi piace". 
www.studiostampa.com