Visualizzazione post con etichetta Clandestini. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Clandestini. Mostra tutti i post

venerdì 7 agosto 2020

FDI-RIVA DESTRA, CASERMA SERENA: MIGRANTI POSITIVI AL COVID, LA NOTA STAMPA DI SANDRO TAVERNA E ANGELO BERTOGLIO .

Accertare le reali responsabilità di quanto è accaduto e sta ancora accadendo per difendere e tutelare Treviso e il Veneto - queste le dichiarazioni di Sandro Taverna, esponente di Fratelli d’Italia Treviso e di Angelo Bertoglio, Vice Segretario nazionale di Riva Destra - Dopo tanti ed enormi sacrifici degli Italiani ed tre mesi chiusi in casa, ci preoccupa seriamente un eventuale ritorno della pandemia, perché sarebbe davvero la fine economica della nostra regione e dell’Italia.

Devono emergere le gravi responsabilità di chi sta esponendo ad un grande pericolo Treviso che oggi conta circa mille persone in isolamento. 

Chiederemo l’intervento dei parlamentari Veneti di Fratelli d’Italia, di presentare alle autorità giudiziarie competenti un esposto denuncia al fine di accertare ogni responsabilità sui mancati controlli sanitari e sulla complessiva gestione dei migranti a Treviso e in Veneto. 

Chiederemo inoltre agli stessi Parlamentari, di chiedere ufficialmente al Governo, di adottare tutte le possibili misure per sostenere e mettere in campo tutti gli strumenti idonei per limitare il contagio nel territorio di Treviso e di tutto il Veneto, e volte al contrasto dell’immigrazione clandestina mediante azioni concrete come il blocco navale.  

A livello umano non abbiamo assolutamente nulla contro quelle donne, uomini e bambini che sono arrivati in Italia e in Veneto, ma abbiamo seri timori sulle linee politiche in merito all'immigrazione, gestite dal Governo giallo-rosso guidato dal Presidente Conte.

Questo Governo che con le sue azioni sconsiderate e dilettantistiche, non sta tutelando né i cittadini Veneti, né i  migranti.

Voglio far credere di aiutarli, mentre invece stanno seriamente peggiorando la situazione, a partire dai mancati controlli sanitari prima di farli arrivare nei nostri territori, per arrivare alle inadeguate strutture in cui vengono destinati e abbandonati.

Difenderemo con ogni mezzo utile, democratico e civile, Treviso e il Veneto, per scongiurare un possibile ritorno della pandemia, perché se ciò dovesse accadere , sarebbe davvero la fine economica di una regione che, con enormi sacrifici e con grande senso di responsabilità, ha tutelato la propria vita ed il proprio lavoro. Di fronte ad un rischio così elevato, la posizione del Governo nazionale è di una gravità inaudita. Secondo noi, qualcuno dovrà rispondere di molte cose. 

Sandro Taverna Fratelli d’Italia

Angelo Bertoglio Vice Segretario nazionale di Riva Destra

www.studiostampa.com

mercoledì 10 settembre 2014

C'E' UN'ITALIA TUTTA SBALLATA... OGNI GIORNO ne siamo testimoni.

E' l'Italia che dai salotti televisivi si cosparge di buonismo ipocrita, piange lacrime di coccodrillo su storie di poveri immigrati o di delinquenti uccisi più o meno per sbaglio, ma che si volta dall'altra parte quando a essere fatti fuori sono uomini in divisa o a essere sgozzate, per un telefonino, sono tre umili missionarie in Africa. E' l'Italia che si volta dall'altra parte se passa una donna col burqa o se i propri bambini sono costretti a rinunciare al presepe a scuola, o magari al posto del bambinello le maestre 'tolleranti' metteranno un giorno il keebab preso appunto dalla mensa scolastica. E' l'Italia pronta a indignarsi se sulle spiagge nostrane i vigili sequestrano materiale contraffatto e si precipita a fare la colletta per il povero immigrato, ma che resta a prendere il sole allo stabilimento dove non sono più ammessi bagnini-donne perché i clienti musulmani non possono tollerarle. E' l'Italia che si affretta a regalare soldi o a donare prodotti alimentari dal carrello della spesa agli zingari di turno appostati fuori dai market, ma che se ne infischia se una mamma connazionale non ha i soldi per pagare la mensa ai figli, quando quelli dei nomadi la stessa mensa scolastica ce l'hanno gratis, ma tanto i genitori non ce li mandano perchè preferiscono 'istruirli' a scippare sugli autobus o a infilarsi nelle nostre abitazioni. E' l'Italia del tutto giustificato, del pietismo scontato da Ikea, che accetta tutto e non è più capace di ribellarsi, di dare un ceffone ai propri figli che si liquefanno il cervello ogni giorno davanti ai videogiochi o vanno a fare i bulletti per le strade. Sono gli italioti incapaci anche di incazzarsi quando la terza carica dello stato, la signora Boldrini, quella che si porta il proprio compagno a omaggiare Nelson Mandela a spese nostre, proclama che 'dagli immigrati abbiamo solo da imparare': italioti che hanno capito che oltre che da imparare, sui clandestini c'è anche da guadagnare, ci si può fare business, quello dei soldi e anche quello delle lacrime. Povera Italia...si, perché a me questa di italietta fa proprio schifo... 

A quest'Italia noi dobbiamo ribellarci dalla Riva Destra.

di Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com

giovedì 24 ottobre 2013

CLANDESTINI: Notizie in Tempo Reale !




mercoledì 16 ottobre 2013

Difesa delle Frontiere !




giovedì 26 settembre 2013

Immigrati/Riva Destra:Un terzo denunciati Roma è extracomunitario."Ma la ministra Kyenge lo nasconde"

Roma, 26 set. (TMNews) - "Sarebbe il caso di ricordare alla ministra Kyenge che un terzo dei denunciati è extracomunitario: non è razzismo, ma significare evidenziare che non tutti quelli che sbarcano sono 'profughi' per motivi politici e per carestie, bensì ci sono molti delinquenti. Chi vive a Roma, ricorderà, specialmente vicino lo stadio, molti parcheggiatori - ovviamente abusivi - spesso senza qualche dito o addirittura la mano: erano i ladri ai quali nei loro paesi islamici avevano amputato qualcosa per la legge del taglione". Lo dichiara in una nota il movimento Riva Destra, nato nel 1994 come primo circolo di Alleanza Nazionale. "E' evidente - conclude la nota - che il numero degli sbarchi sia aumentato dopo la caduta del governo Berlusconi: i delinquenti sanno che da noi verranno accolti come profughi: ma questi dati la ministra Kyenge non li racconta mica". 
Tor 261027 set 13
di Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com

sabato 21 settembre 2013

SCHIUMA:"NO ALLA SOCIETA' MULTIRAZZIALE" ?!?

Quando ero dirigente nazionale del Fronte della Gioventù era questo uno dei nostri slogan, insieme a l'ITALIA AGLI ITALIANI e CLANDESTINI FUORI DAI CONFINI. 
Avevamo capito da subito il rischio dell'immigrazione incontrollata, che sarebbe diventato un problema di convivenza, anche perché poi altri su questo fenomeno, avrebbero iniziato a lucrarci sopra, economicamente ed elettoralmente, e a imporre il loro buonismo straccione interessato: oggi infatti è più meritevole di tutela un immigrato da integrare, che un poveraccio italiano, esodato, senza lavoro e sfrattato. 
Ma in quanti, che magari oggi pensano allo stesso modo, ci davano dei fascisti, degli intolleranti, o comunque dei 'troppo estremisti'. 
Ecco perché non dobbiamo temere di definirci 'NAZIONALISTI', anche in tempo di 'politically correct' in cui gli '-ismi' vengono banditi. Il vero 'nazionalista' non è razzista, non si sente superiore a nessuno, ma chiede solo un immigrazione controllata, il rispetto delle singole tradizioni e culture, una cultura dei diritti, ma anche dei doveri, per chi è ospite. Chiamatela PATRIA, usate il termine PATRIOTI, se vi fa paura NAZIONALISTI, ma recuperiamo il coraggio delle idee. 
Ps nel Fronte della Gioventù si diceva anche "NO ALL'EUROPA DELLE BANCHE, SI ALL'EUROPA DELLE PATRIE", più di 20 anni fa, e quel coraggio non mancava...

Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com

martedì 3 settembre 2013

ISLAM, Clandestini e Violenza !




www.studiostampa.com

sabato 31 agosto 2013

Immigrazione, Clandestini, Accoglienza !

IO SONO RAZZISTA allora... 
(di Fabio Sabbatani Schiuma
Apprendiamo dai vari servizi televisivi che la maggior parte di coloro che sbarcano sulle nostre coste, non vuole rimanere in Italia, ma parla di Francia, Germania e Spagna. Nel contempo però ringraziano gli italiani per l'ospitalità e, soprattutto, per averli salvati dal mare. La domanda sorge spontanea giacché poi da noi ci restano, anche in strutture davvero inospitali: non sarà che le altre nazioni non li vogliono e ci obbligano a tenerli, magari dando qualche soldino a certe associazioni italiche per occuparsene? Tutte realtà che dell'accoglienza e dell'immigrazione hanno fatto ormai un vero e proprio business e sfornano poi politici tipo la Presidente della Camera o la ministra 'italiota'. Tutti ben pensanti che su questa disperazione ci guadagnano sopra o ci fanno carriera e che poi pretendono di far passare come 'razzista' chi non è disposto ad accettare questo giochino, facendogli anche leggi apposite...Ok, allora io mi prendo volentieri l'epiteto di razzista - calzerebbe meglio nazionalista - sapendo però chi sono i veri razzisti, coloro che li sfruttano a proprio uso e consumo. 
P.S. 
A me quelle persone fanno pena, sia chiaro...ma abbiamo già tanti disperati senza casa e lavoro a casa nostra, che non riusciamo ad aiutare: per quelli i soldi non ci sono mica... 

www.studiostampa.com

sabato 17 agosto 2013

Immigrazione e Immigrati - Cittadini, Rifugiati e Clandestini

Un Clandestino è un Clandestino, non ci interessa la sua nazionalità. O è seriamente un Rifugiato Politico, o deve dimostrare di potersi sostenere per poter richiedere il permesso di soggiorno ! 
Per non confondere le Giuste Regole di Immigrazione col Razzismo, cliccate qui sotto! 
http://www.studiostampa.com/search/label/Uguaglianza

Cittadini Italiani d'origine o divenuti, cliccate qui sotto!  
http://www.rivadestra.it/2013/07/gli-italiani-diverranno-minoranza.html

www.studiostampa.com