venerdì 23 ottobre 2020

La Gazzetta Tricolore: Aggiornamenti, Eventi e News.


EDIZIONE DEL 23 OTTOBRE 2020
 EMERGENZA COVID: FDI IN PIAZZA PER DIFENDERE GLI ITALIANI CHE RISCHIANO IL LAVORO 
 MELONI: NO ALTRO LOCKDOWN PER INCAPACITÀ GOVERNO 
 
“La priorità sono state sbagliate. Chiediamo meno spocchia e più concretezza. Non accetteremo un altro lockdown, per l’incapacità che il Governo ha avuto di gestire la prima e la seconda fase. Dopo sei mesi siamo costretti a scendere in piazza con gli stessi cartelli, che rappresentano le stesse categorie, per denunciare la disperazione di milioni di italiani che non hanno visto risposte, perché il Governo negli ultimi mesi ha dilapidato oltre 100 miliardi di euro in risposte inutile, provvedimenti a pioggia, bonus che non avevano alcun senso e perché non ha fatto niente di serio per fermare la seconda ondata. Si sapeva che sarebbe arrivata, ma il governo ha concentrato la sua attenzione su cose inutili, come il bonus monopattino, la app immuni, i banchi a rotelle, la sanatoria per gli immigrati clandestini”. 
 RAMPELLI A CONTE: CHE HA FATTO IL GOVERNO FINO AD ORA?
 
"Parlate del potenziamento delle terapie intensive tra aprile ed agosto. E adesso che facciamo? Che avete fatto fino ad ora?". Lo ha detto nell'Aula della Camera Fabio Rampelli dopo l'informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul nuovo Dpcm sul contrasto al Covid. "Lo Stato si deve preoccupare di evitare gli assembramenti sui mezzi pubblici, non del fatto che a casa si stia a cena in piu' di sei. Vanno messi in campo i bus privati che, peraltro, sono fermi per il blocco del turismo, fatte convenzioni con i taxi. Non avete fatto quello che era necessario. Non arrendiamoci al lavoro da casa".
LA RUSSA A CONTE: PREMIER ATTENTO A CURVA POPOLARITÀ GOVERNO
 
"La domanda è, siccome lo sapevamo che ci sarebbe stata una crescita, che non è esponenziale, avete avuto e avete speso 100 miliardi, come li avete spesi in attesa della seconda ondata? Il trasporto locale non poteva essere integrato con i pullman privati chiusi nei garage? Come mai non siete riusciti a migliorare la sanità? Non c'è piaciuto che si sia vista la curva del contagio in relazione alla curva della popolarità del Governo". Così Ignazio La Russa, senatore di Fratelli d'Italia e vicepresidente del Senato durante il dibattito seguito all'informativa del presidente Conte sull'emergenza Covid.
COVID, MELONI: COMBATTEREMO IN PARLAMENTO E NELLE PIAZZE I RIDICOLI PROVVEDIMENTI DEL GOVERNO
 
"Ormai i Dpcm sono buoni soprattutto per i meme su Internet: non c'è credibilità. Cosa vuol dire chiudere i locali alle 24? Che il Covid è nottambulo? E il divieto vale anche per i centri sociali o possono continuare a ballare perché sono amici del Governo? È tutto ridicolo e il risultato rischia di essere che trasformiamo anche il mostro del Covid in una farsa perché manca credibilità. Noi di FdI e spero tutto il centrodestra intendiamo batterci con forza contro i provvedimenti ridicoli: lo faremo perché la storia sappia che non siamo stati conniventi con queste idiozie".

 
MELONI: IL GOVERNO HA GETTATO NEL CESTINO 100 MILIARDI DI EURO
 
"Il Parlamento ha fatto la sua parte mettendo a disposizione del Governo 100 miliardi da spendere in 5 mesi. Si sperava che le risorse fossero concentrate in cose importanti da fare e non dilapidate in mille rivoli ma buona parte è stata assolutamente gettata in un cestino come consulenze per ministeri, assunzioni facili, bonus inutili".
GIORGIA MELONI ALL'AGENZIA ITALPRESS
 L’ITALIA NON PUÒ REGGERE NUOVO LOCKDOWN 
 
"Non abbiamo mai fatto critiche al Governo senza mai fare proposte. Ne abbiamo fatte oltre duemila, ne è stata accolta solo una riguardante la città di Brescia. Il Governo non ha mai dialogato con noi, continuo a chiamare Speranza e Conte perché continuo a credere che ci sia la possibilità di dialogare con loro. Era da giugno che ci dicevano che sarebbe arrivata la seconda ondata, abbiamo per questo votato a settembre e non a ottobre. Io mi sarei concentrata sul rafforzamento delle terapie intensive, sul migliore utilizzo degli spazi esterni delle scuole e sui trasporti".
GIORGIA MELONI A IL CORRIERE DELLA SERA
 SU EMERGENZA COVID DA GOVERNO MISURE INUTILI 

 
"Sull'emergenza Covid bisogna modificare il paradigma. Poiché il virus non può essere azzerato in tempi brevi, si lavori per proteggere chi è maggiormente a rischio: anziani, persone fragili, malate. Con misure confuse e inutili rischiamo un altro lockdown, che non possiamo permetterci."
 
MELONI: PD-M5S SVENDONO INFRASTRUTTURE STRATEGICHE
 
Giorgia Meloni: "Lo scorso luglio Conte annunciava l’imminente nazionalizzazione di Autostrade e la cacciata dei Benetton, la stampa allineata e i menestrelli di regime festeggiavano insultando l’opposizione. Oggi scopriamo che in realtà l’operazione è quella di consegnare la maggioranza delle azioni della rete autostradale italiana ai fondi d'investimento Macquarie e Blackstone. Questa vicenda si va ad aggiungere a quella della rete di telecomunicazione, su cui convergono interessi di società francesi e fondi speculativi, e a quella dei porti, su cui si allungano gli artigli del dragone cinese. Se Conte non chiarisce subito e non spiega agli italiani cosa sta facendo siamo pronti a bloccare il Parlamento".
 DA CAMERA E SENATO 
MELONI: FDI A MANIFESTAZIONE PER DIRE NO A LEGGE ZAN
 
"Fratelli d’Italia in piazza senza simboli di partito al fianco dei cittadini, delle famiglie e delle associazioni che hanno organizzato una grande manifestazione a piazza del Popolo per difendere la libertà di espressione da un progetto di legge ideologico e liberticida. Li ringrazio perché hanno avuto il coraggio di sfidare il pensiero unico dominante e dire chiaramente che il vero obiettivo del ddl Zan-Boldrini-Scalfarotto sull’omotransfobia non è combattere le discriminazioni, ma introdurre un nuovo reato d’opinione. Non c’è niente di civile e moderno nel definire “omofobo” chiunque dica no all’utero in affitto o difenda il diritto di un bambino ad avere un padre e una madre".
LOLLOBRIGIDA: GOVERNO REGALA MONTE BIANCO A FRANCIA
 
“Il 20 agosto 2019 Fratelli d’Italia ha depositato un'interrogazione alla Camera e al Senato nella quale abbiamo descritto tutti gli accadimenti storici sulla vicenda dei confini del Monte Bianco, sollecitando un pronto intervento da parte del nostro Governo. Nessuno però è intervenuto e solo quindici mesi dopo, ha replicato il sottosegretario agli Esteri Scalfarotto confermando che il problema esiste ma senza dare alcuna rassicurazione su un processo che portasse ad una rapida soluzione. E solo dopo che Fratelli d’Italia ha sollevato la questione, i giornali hanno iniziato a parlarne e il Ministro Di Maio si è visto costretto ad annunciare una protesta formale con la Francia”.
BUCALO, FRASSINETTI: AZZOLINA È UNA VERGOGNA
 
“È una vergogna che da oggi e con una situazione epidemiologica ad altissimo rischio, siano iniziate le prove del concorso straordinario per la scuola”. E’ la denuncia dei deputati di FdI Carmela Ella Bucalo, responsabile scuola del Dipartimento Istruzione FdI e Paola Frassinetti, vicepresidente commissione Cultura. “Assurdo che il Ministro Azzolina abbia dichiarato che non ci saranno prove suppletive per chi in questi giorni si trova in isolamento fiduciario o in quarantena. Centinaia di precari perderanno un’occasione attesa per anni. Questa non è democrazia. Siamo in regime dittatoriale: maggioranza e Governo sono complici di una persona che tutti i giorni dimostra la sua incompetenza”.
 
CIRIANI: CHIEDIAMO CHIAREZZA SU MISURE DEL GOVERNO
 
"Basta con gli annunci di decreti che creano soltanto paura e confusione. Fratelli d'Italia chiede regole certe e chiare per aiutare l'Italia che vuole e che deve continuare a lavorare in sicurezza. Fratelli d'Italia chiede chiarezza, ma soprattutto pretende che in questo momento delicato per tutti gli italiani le scelte siano condivise con l'opposizione. Basta con i decreti varati con il favore delle tenebre". Così il presidente dei Senatori di Fratelli d'Italia al Senato, Luca Ciriani.
 DAL PARLAMENTO EUROPEO 
FIDANZA: SBLOCCARE SOLDI DEL RECOVERY FUND

“In tutta Europa nuove restrizioni che rischino di mettere in ginocchio le nostre imprese, soprattutto in alcuni settori. Ho chiesto l'immediato sblocco dei soldi del Recovery fund, ancora bloccati pretestuosamente dai cosiddetti Stati frugali”.
PROCACCINI: PATY VINCITORE MORALE PREMIO SAKHAROV
 
“Il vincitore morale del premio Premio Sakharov 2020 c’è già e purtroppo non potrà ritirarlo  - ha affermato l’europarlamentare FdI-ECR, Nicola Procaccini - si chiama Samuel Paty e la sua unica colpa è stata quella di aver insegnare agli studenti cos’è la libertà di pensiero, di parola, di espressione, indipendentemente da quale religione si professi. La libertà di pensiero, alla base del Premio Sakharov, resta uno dei fondamentali pilastri su cui si basa la civile convivenza e il progresso umano. E’ per questo che mi sono inginocchiato in omaggio al professor Samuel Paty dentro il Parlamento europeo”.