sabato 4 aprile 2020

CORONAVIRUS: RIVA DESTRA ORGANIZZA CONCERTO SU FACEBOOK IN BENEFICENZA ALL'OSPEDALE NIGUARDA DI MILANO.

Roberto Pambianchi canta le canzoni di Lucio Battisti con la possibilità donare 2 euro con un SMS, tramite la Nazionale Italiana Cantanti. 
ROMA, 4 apr - "Domani, Domenica 5 aprile, alle ore 18, Riva Destra, movimento federato a Fratelli d'Italia, ha organizzato su facebook il concerto 'Amarsi un po'-Uniti e Indivisibili', di beneficenza a sostegno dell'ospedale Niguarda di Milano: il cantante Roberto Pambianchi si esibirà con le canzoni dell'intramontabile Lucio Battisti dal suo profilo facebook: invitiamo tutti a collegarsi su https://www.facebook.com/roberto.pambianchi.1 e a inviare un semplice SMS. Grazie alla campagna #iosuonodacasa e #iodonodacasa, lanciata dalla Nazionale Italiana Cantanti, tramite il numero solidale 45527, si potranno infatti aumentare le unità posto letto rianimazione (letto, respiratore, pompa, infusionali, monitor) disponibili per l'emergenza Coronavirus (COVID-19) dell'ospedale Niguarda di Milano. Il valore della donazione è di 2 Euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale WINDTRE, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali; ma anche da rete fissa, sempre al numero 45527, è possibile donare 5 € o 10 €".
Lo comunica (Giancarlo Bertollini - Ufficio Stampa-WEB) in una nota con Fabio Sabbatani Schiuma, Alfio Boschi e Angelo Bertoglio, rispettivamente segretario nazionale, portavoce e vicesegretario di Riva Destra.
"Sara' un momento -continua la nota- per stare virtualmente 'tutti insieme', passare qualche istante 'ristorati' dalle note delle canzoni dell'intramontabile Lucio Battisti, come sempre sapientemente interpretate da Roberto Pambianchi, senza dimenticare chi sta soffrendo e chi si sta prodigando nell'assistenza.
E sconfortante semmai -prosegue la nota- che facebook, pur di fronte a un evento benefico, abbia bloccato i profili di chi stava divulgandola in rete. Ma per chi e' di destra, questa non e' una novità.
Noi -conclude la nota- continuiamo a fare la nostra parte attiva, dopo il lancio di una help-line, ossia un linea telefonica gratuita, grazie alla quale un pool di volontari, tra psichiatri e psicologi, coordinati dal Professor Marco Sarchiapone, insieme a Nunzia Schiavone, sofrologa, e Marco Micacchi, medico, danno sostegno ai cittadini che stanno soffrendo psicologicamente il dover restare chiusi in casa".

www.studiostampa.com