sabato 30 marzo 2019

LEGA? NOI FELICI DI AVER SCELTO GIORGIA MELONI.

In queste ore, stanno emergendo, agli occhi finalmente di tutti, i motivi per i quali noi di Riva Destra, dal 1993 storico primo circolo di Alleanza Nazionale, abbiamo abbandonato il progetto della Lega di sbarco nel centro-sud. Siamo scesi senza pensarci da quello che è diventato il carro dei vincitori, pur mantenendo rispetto nei confronti di Salvini e soprattutto del Ministro Gianmarco Centinaio, un galantuomo di altri tempi. Abbiamo detto no a una prospettiva dove il termine destra dava anche un po' fastidio. Tanto da arrivare a vietarlo pretestuosamente nei comunicati, negli striscioni e nelle bandiere in piazza, da quelli che stavano diventando pian piano i luogotenenti di Salvini sui territori. In realtà, dietro la popolarità del leader, c'è per la maggiore una specie di accozzaglia composta dai peggiori saltapartiti, ex finiani soprattutto. Purtroppo anche di mezzi affaristi. Perennemente in lite tra loro e che peraltro sono sempre più contigui alle cronache giudiziarie. Oggi Salvini e' costretto a commissariare il partito con suoi uomini del nord, un po' ovunque: Sicilia, Sardegna, Calabria e oramai presto anche nel Lazio. Noi abbiamo scelto la coerenza, il progetto politico, la comunità di Fratelli d'Italia. Il coraggio e la determinazione di Giorgia Meloni. Abbiamo scelto la nostra identità e la volontà di partecipare alla ricomposizione di un'area politica, stuprata dai disastri di quel Gianfranco Fini, che però, quando era al massimo della sua forza, noi avemmo il coraggio di contestare. E ci sospese da AN. Oggi ringraziamo innanzitutto Giorgia Meloni e quei militanti del suo partito che ci aprono le porte sui territori, a Roma come in Calabria: noi crediamo, a schiena dritta, solo in due parole: Onore e Militanza

di Fabio Sabbatani Schiuma.

www.studiostampa.com

giovedì 14 marzo 2019

FdI: “Grave censura dei 5S sul libro della giornalista aggredita nella moschea abusiva di Torpignattara”.

«È grave la censura contro il libro La trattativa Stato-Islam di Francesca Musacchio, da parte del presidente pentastellato del Municipio V, Giovanni Boccuzzi: negando il patrocinio si uccide la libertà di espressione». Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia del Municipio V, Fabio Sabbatani Schiuma, in una nota congiunta con il coordinatore municipale di FdI, Daniele Rinaldi. «Se poi le argomentazioni trattate dalla giornalista, secondo Boccuzzi, andrebbero a contrastare le intenzioni di integrazione perseguite dal Municipio, ci sarebbe da chiedere a questo signore se sia la stessa integrazione che portò all'aggressione subita a Torpignattara dalla stessa Musacchio nel maggio 2017, proprio in una delle tante moschee abusive che fioriscono sul territorio grazie anche all’inerzia dell’amministrazione. Ovviamente a Boccuzzi ieri non scappò neanche una parola di solidarietà. 
A Francesca Musacchio chiediamo oggi scusa noi per essere cosi mal rappresentati».

Fonte: SECOLO d'Italia

www.studiostampa.com

martedì 12 marzo 2019

SILVIO SALIZZONI RESPONSABILE DI RIVA DESTRA PER RIVA DEL GARDA E ROVERETO.

Curriculum di destra d.o.c. e militanza di base, Salizzoni entra anche nella Direzione Nazionale del movimento oggi federato a Fratelli d'Italia.
ROMA, 12 mar - Uff.Stampa
"Il commissario regionale del Trentino Alto Adige, Michele Calo', d'intesa con il segretario nazionale Fabio Sabbatani Schiuma, ha nominato Silvio Salizzoni quale responsabile di Riva Destra per Riva del Garda e Rovereto. La Direzione Nazionale del movimento, nato dal primo circolo di Alleanza Nazionale e oggi federato a Fratelli d'Italia, ha anche ratificato on-line, all'unanimità', il suo ingresso nell'organo dirigenziale".
Lo comunica una nota dell'ufficio stampa di Riva Destra.
"Riva Destra -continua la nota- sta ridefinendo il suo assetto regionale, alla luce della mozione di sostegno a Fratelli d'Italia, con il quale e' stato stretto un patto federativo, approvata in Direzione Nazionale il 7 ottobre scorso, allorquando l'intervento di Giorgia Meloni ha sancito anche l'ingresso di Sabbatani Schiuma nell'Assemblea Nazionale di FdI e la sua nomina a Responsabile Nazionale per i 'Rapporti con l'Associazionismo politico'.
La nostra azione politica -conclude la nota- in Trentino Alto Adige ha da sempre mirato all'unita' di area e la provenienza di Salizzoni da Fiamma Nazionale ne e' l'ulteriore conferma. Per quanto ci riguarda abbiamo massima fiducia nella leadership di Giorgia Meloni, alla quale va dato atto di aver voluto aprire il suo partito alle tante realta' che stanno a destra: senza annessioni, ma rispettando le singole identità".

www.studiostampa.com

giovedì 7 marzo 2019

Roma: gli appuntamenti sulla "Riva Destra".

Posti in piedi e marciapiede bloccato per la presentazione in sede del libro di Francesca Musacchio e poi serata per iniziare a scaldare i motori per le elezioni europee.
QUI IL VIDEO !
La nostra è una piccola comunità militante, ma sana e coesa, che ha attraversato il tempo, passando da primo Circolo di Alleanza Nazionale -poi sospesi dal marito dell'ex fidanzata di Gaucci figlio e poi del padre- a movimento con articolazioni territoriali in Trentino, Emilia Romagna, Marche, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, che oggi sostiene convintamente Giorgia Meloni
Nicola Procaccini - Sindaco di Terracina





























Si sono susseguiti gli interventi del coordinatore romano di Riva Destra e del vice, Lorenzo Loiacono e Diamante Guerra, del consigliere del Municipio I Gianluca Caramanna, dell'economista Antonio Maria Rinaldi, dell'autrice del libro "La trattativa Stato-Islam" Francesca Musacchio, e del sindaco di Terracina, Nicola Procaccini. Tra gli ospiti Angela Camuso di Mattino 5, il professor Romolo Sabatini e il principe Guglielmo Giovannelli Marconi.

www.studiostampa.com