lunedì 20 maggio 2019

Chiusura Campagna Venerdì 24 al Piper Club !

Dopo l'impegno sul territorio e le serate nei Municipi; la giornata di ieri (Domenica 19) ha visto un successo incredibile di Giorgia Meloni con una grandissima visibilità di tutta Riva Destra. 
Cecchetti e Bertollini in Piazza
Intervista a Giorgia Meloni
IL RIPOSO DEL GUERRIERO
Napoli: Fortissima la presenza di Riva Destra
Trionfo a Napoli - Oltre 30.000 in Piazza.
Schiuma alla Serata del Municipio con Nicola Procaccini.
Passerini-Schiuma-Procaccini-Brannetti-Lollobrigida.
www.studiostampa.com

mercoledì 8 maggio 2019

Per chi ha perso l'intervento di Giorgia Meloni in Direzione Nazionale di Riva Destra.

www.studiostampa.com

EUROPEE: ACCORDO MOVIMENTO 'STELLA D'ITALIA' E 'RIVA DESTRA' PER SOSTENERE FRATELLI D'ITALIA.

TORINO, 8 mag - “Abbiamo siglato un impegno comune per sostenere le liste di Fratelli d’Italia alle imminenti elezioni europee, recependo positivamente e concretamente il messaggio di apertura ai movimenti lanciato dalla sua leader Giorgia Meloni”.

E’ quando dichiarano in una nota comune Andrea Marrone, Presidente del movimento 'Stella d'Italia' e per Riva Destra, Alfio Bosco, Portavoce Nazionale.

“I nostri movimenti -continua la nota- hanno nel proprio DNA, valori, ideali e obiettivi comuni: il dialogo e' stato la conseguenza di ciò e di un impegno per pura passione civile e amor di Patria.

Insieme -prosegue la nota- intendiamo, dopo le elezioni europee, dare il nostro contributo per allargare quel fronte sovranista e conservatore, con in quale abbiamo molti punti di convergenza.

“Nel movimentismo -conclude la nota- si respira da sempre aria di sana politica, di militanza senza interesse, di competenza e passione. E’ un patrimonio utile, soprattutto per ricostruire il rapporto tra cittadini e politica”.

Fabio Sabbatani Schiuma, Responsabile Nazionale di Fratelli d’Italia per i rapporti con l’associazionismo politico, dichiara: "Giorgia Meloni è sempre più punto di riferimento che unisce. E’ infatti un’ottima notizia l’accordo siglato tra ‘Stella d'Italia’ e ‘Riva Destra’, con il quale i due movimenti indipendenti annunciano e garantiscono pieno sostegno alle liste di Fratelli d’Italia alle prossime elezioni europee”.

“Questo accordo – conclude Schiuma – che dimostra coraggio e voglia di costruire insieme, è il risultato dell’impegno personale di Giorgia Meloni nel rendere FdI un partito sempre più inclusivo”.

www.studiostampa.com

martedì 7 maggio 2019

RIVA DESTRA, MOVIMENTO FEDERATO A FRATELLI D'ITALIA, ELEGGE NUOVO COORDINATORE REGIONALE SICILIANO E APRE ANCHE A PALERMO, "PIÙ FORTI NEL SOSTENERE GIORGIA MELONI".

Roma, 7 mag - "Massimo Romagnolo è il nuovo coordinatore di Riva Destra in Sicilia: e' stato eletto dal direttivo regionale, riunitosi domenica scorsa a Milazzo e presieduto dal portavoce nazionale Alfio Bosco, su delega del segretario nazionale Fabio Sabbatani Schiuma".
Lo comunica in una nota l'ufficio stampa di Riva Destra, movimento federato con Fratelli d'Italia
"Romagnolo avrà anche due vice coordinatori - si legge nella nota - che saranno per la Sicilia Orientale, Enrico Smeraldo, e per quella Occidentale, Angelo Tigri
Nella stessa riunione si sono registrati tre nuove importanti nomine, approvate poi on-line all'unanimita', dalla Direzione Nazionale di Riva Destra: Giampiero Brillo è il nuovo coordinatore per la Provincia di Palermo, Giuseppe Sottile subentra a Romagnolo per la Provincia di Messina ed Antonio Leto lo e' per il Comune di Milazzo, mentre Nicola D'Aguanno, commissario provinciale a Trapani, farà anche parte dell'Esecutivo Nazionale del movimento. 
Secondo Bosco, "il nostro rafforzamento, unito agli ottimi risultati dei nostri candidati inseriti nella lista di FdI (l'1% del totale dei voti) a Castelvetrano (TP), ove il partito ha cosi' raggiunto il 9%, ossia il miglior risultato dell'isola, garantisce con i fatti, le idee e i numeri, e onora, il patto federativo stipulato a Roma nell'ottobre scorso, con la leader di FdI, intervenuta alla nostra Direzione Nazionale".


www.studiostampa.com

sabato 27 aprile 2019

Domenica Castelvetrano al voto: Riva Destra e Fratelli d'Italia puntano su Davide Brillo Sindaco.

Intervento di Fabio Sabbatani Schiuma
A Castelvetrano, dove nei giorni scorsi ha fatto una poco affollata passerella Nicola Zingaretti, il centrodestra ha una sola carta per vincere le comunali di domani: Davide Brillo, di Fratelli d’Italia. “Un progetto innovativo, una scommessa per il recupero, la rinascita e il rinnovamento di Castelvetrano, un progetto politicamente coerente senza compromessi e senza sfociare in consociativismi di sorta. Noi crediamo nel rinnovamento di questa terra e il nostro impegno vuole partire da Castelvetrano, puntando sulle eccellenze del nostro territorio, sul parco archeologico di Selinunte, che è il più grande d’Europa, sulla nostra storia e la sulla nostra cultura”.

Unica candidatura del centrodestra.

Con queste parole di Davide Brillo (avvocato di 32 anni), Fratelli d’Italia ha chiuso ieri in piazza la sua campagna elettorale. Con lui si sono alternati sul palco la deputata meloniana Carolina Varchi, candidata anche alle prossime elezioni europee, così come anche lo stesso Ciccio Rizzo, e Fabio Sabbatani Schiuma, nella veste di leader di Riva Destra, movimento federato a FdI, che ha dato sostegno con il suo responsabile provinciale, Nicola D’Aguanno e altri candidati alla composizione della lista.
Ad aprire gli interventi e presentare gli oratori il portavoce provinciale di FdI, l’avvocato Maurizio Miceli. Fratelli d’Italia ha scelto di andare da sola al voto “perché siamo l’unica forza politica di centrodestra che ha messo faccia e simbolo, dopo due anni di commissariamento per mafia e ben sette dall'ultima volta che i castelvetranesi hanno potuto votare”. 

*********
Intervento di Fabio Sabbatani Schiuma, nella veste di Leader di Riva Destra, Movimento federato con Fratelli d'Italia, che ha dato sostegno con il suo Responsabile Provinciale, Nicola D'Aguanno e altri candidati alla composizione della Lista.
Fonte: SECOLO d'Italia

www.studiostampa.com

domenica 14 aprile 2019

Approvato l'Ordine del Giorno del nostro Segretario Nazionale Fabio Sabbatani Schiuma !

"DEMOCRAZIA E LIBERTÀ SU FACEBOOK' APPROVATO ALL'UNANIMITÀ il mio ordine del giorno, sottoscritto da Angelo BertoglioCaio Giulio Cesare MussoliniEdmondo Cirielli, Carlo Fidanza, Luca RomagnoliLamberto IacobelliFederico RoccaMarco RenziRoberto CucciolettaEnrico Canzonetti e Maurizio Nucci. FdI predisporrà una proposta di legge per regolamentare i social network e garantire l'articolo 21 della Costituzione Italiana. 

www.studiostampa.com

venerdì 5 aprile 2019

Facebook: ancora un attacco ingiustificato !

Quale altra considerazione possiamo esprimere nei confronti di Facebook ? 
La nostra Pagina originale (con milioni di visualizzazioni) è stata chiusa da tempo, senza dare nessuna spiegazione e a nulla sono valse proteste e denunce. 
Ora la nostra nuova Pagina, chiamiamola di Emergenza, è stata bloccata senza spiegazioni e senza certezze sulla riapertura. 

sabato 30 marzo 2019

LEGA? NOI FELICI DI AVER SCELTO GIORGIA MELONI.

In queste ore, stanno emergendo, agli occhi finalmente di tutti, i motivi per i quali noi di Riva Destra, dal 1993 storico primo circolo di Alleanza Nazionale, abbiamo abbandonato il progetto della Lega di sbarco nel centro-sud. Siamo scesi senza pensarci da quello che è diventato il carro dei vincitori, pur mantenendo rispetto nei confronti di Salvini e soprattutto del Ministro Gianmarco Centinaio, un galantuomo di altri tempi. Abbiamo detto no a una prospettiva dove il termine destra dava anche un po' fastidio. Tanto da arrivare a vietarlo pretestuosamente nei comunicati, negli striscioni e nelle bandiere in piazza, da quelli che stavano diventando pian piano i luogotenenti di Salvini sui territori. In realtà, dietro la popolarità del leader, c'è per la maggiore una specie di accozzaglia composta dai peggiori saltapartiti, ex finiani soprattutto. Purtroppo anche di mezzi affaristi. Perennemente in lite tra loro e che peraltro sono sempre più contigui alle cronache giudiziarie. Oggi Salvini e' costretto a commissariare il partito con suoi uomini del nord, un po' ovunque: Sicilia, Sardegna, Calabria e oramai presto anche nel Lazio. Noi abbiamo scelto la coerenza, il progetto politico, la comunità di Fratelli d'Italia. Il coraggio e la determinazione di Giorgia Meloni. Abbiamo scelto la nostra identità e la volontà di partecipare alla ricomposizione di un'area politica, stuprata dai disastri di quel Gianfranco Fini, che però, quando era al massimo della sua forza, noi avemmo il coraggio di contestare. E ci sospese da AN. Oggi ringraziamo innanzitutto Giorgia Meloni e quei militanti del suo partito che ci aprono le porte sui territori, a Roma come in Calabria: noi crediamo, a schiena dritta, solo in due parole: Onore e Militanza

di Fabio Sabbatani Schiuma.

www.studiostampa.com

giovedì 14 marzo 2019

FdI: “Grave censura dei 5S sul libro della giornalista aggredita nella moschea abusiva di Torpignattara”.

«È grave la censura contro il libro La trattativa Stato-Islam di Francesca Musacchio, da parte del presidente pentastellato del Municipio V, Giovanni Boccuzzi: negando il patrocinio si uccide la libertà di espressione». Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia del Municipio V, Fabio Sabbatani Schiuma, in una nota congiunta con il coordinatore municipale di FdI, Daniele Rinaldi. «Se poi le argomentazioni trattate dalla giornalista, secondo Boccuzzi, andrebbero a contrastare le intenzioni di integrazione perseguite dal Municipio, ci sarebbe da chiedere a questo signore se sia la stessa integrazione che portò all'aggressione subita a Torpignattara dalla stessa Musacchio nel maggio 2017, proprio in una delle tante moschee abusive che fioriscono sul territorio grazie anche all’inerzia dell’amministrazione. Ovviamente a Boccuzzi ieri non scappò neanche una parola di solidarietà. 
A Francesca Musacchio chiediamo oggi scusa noi per essere cosi mal rappresentati».

Fonte: SECOLO d'Italia

www.studiostampa.com

martedì 12 marzo 2019

SILVIO SALIZZONI RESPONSABILE DI RIVA DESTRA PER RIVA DEL GARDA E ROVERETO.

Curriculum di destra d.o.c. e militanza di base, Salizzoni entra anche nella Direzione Nazionale del movimento oggi federato a Fratelli d'Italia.
ROMA, 12 mar - Uff.Stampa
"Il commissario regionale del Trentino Alto Adige, Michele Calo', d'intesa con il segretario nazionale Fabio Sabbatani Schiuma, ha nominato Silvio Salizzoni quale responsabile di Riva Destra per Riva del Garda e Rovereto. La Direzione Nazionale del movimento, nato dal primo circolo di Alleanza Nazionale e oggi federato a Fratelli d'Italia, ha anche ratificato on-line, all'unanimità', il suo ingresso nell'organo dirigenziale".
Lo comunica una nota dell'ufficio stampa di Riva Destra.
"Riva Destra -continua la nota- sta ridefinendo il suo assetto regionale, alla luce della mozione di sostegno a Fratelli d'Italia, con il quale e' stato stretto un patto federativo, approvata in Direzione Nazionale il 7 ottobre scorso, allorquando l'intervento di Giorgia Meloni ha sancito anche l'ingresso di Sabbatani Schiuma nell'Assemblea Nazionale di FdI e la sua nomina a Responsabile Nazionale per i 'Rapporti con l'Associazionismo politico'.
La nostra azione politica -conclude la nota- in Trentino Alto Adige ha da sempre mirato all'unita' di area e la provenienza di Salizzoni da Fiamma Nazionale ne e' l'ulteriore conferma. Per quanto ci riguarda abbiamo massima fiducia nella leadership di Giorgia Meloni, alla quale va dato atto di aver voluto aprire il suo partito alle tante realta' che stanno a destra: senza annessioni, ma rispettando le singole identità".

www.studiostampa.com

giovedì 7 marzo 2019

Roma: gli appuntamenti sulla "Riva Destra".

Posti in piedi e marciapiede bloccato per la presentazione in sede del libro di Francesca Musacchio e poi serata per iniziare a scaldare i motori per le elezioni europee.
QUI IL VIDEO !
La nostra è una piccola comunità militante, ma sana e coesa, che ha attraversato il tempo, passando da primo Circolo di Alleanza Nazionale -poi sospesi dal marito dell'ex fidanzata di Gaucci figlio e poi del padre- a movimento con articolazioni territoriali in Trentino, Emilia Romagna, Marche, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, che oggi sostiene convintamente Giorgia Meloni
Nicola Procaccini - Sindaco di Terracina





























Si sono susseguiti gli interventi del coordinatore romano di Riva Destra e del vice, Lorenzo Loiacono e Diamante Guerra, del consigliere del Municipio I Gianluca Caramanna, dell'economista Antonio Maria Rinaldi, dell'autrice del libro "La trattativa Stato-Islam" Francesca Musacchio, e del sindaco di Terracina, Nicola Procaccini. Tra gli ospiti Angela Camuso di Mattino 5, il professor Romolo Sabatini e il principe Guglielmo Giovannelli Marconi.

www.studiostampa.com

mercoledì 27 febbraio 2019

Grande Successo di Fratelli d'Italia.

www.studiostampa.com

Qualche riflessione sui confini !

Domande :
° 1) Perché a casa avete la porta ?
° 2) Perché le città avevano le mura ?
° 3) Perché le nazioni hanno i confini ?
Risposte : 
° 1) Per non far entrare chiunque !
° 2) Per evitare ingressi non desiderati !
° 3) Per poter erogare Servizi in un territorio delimitato !
Tentiamo di non confondere il termine Nazione con quello di Patria.
Il primo è un sistema di servizi che non possono essere tecnicamente erogati senza circuito controllato.
Il secondo è la "Terra dei Padri" e la mia è il Centro Storico di Roma !

www.studiostampa.com

lunedì 11 febbraio 2019

Per un Abruzzo Migliore !


www.studiostampa.com

FRATELLI D’ITALIA CRESCE ANCHE TRA I MOVIMENTI, OLTRE LA DESTRA !

Giorgia Meloni, nel rinnovare e rafforzare la struttura dirigenziale del suo partito mi ha ‘chiamato’ come responsabile nazionale dei ‘Rapporti con l’Associazionismo politico’. Le parole di Giorgia sono state da subito chiare, allorquando intervenendo il 7 ottobre scorso alla Direzione Nazionale di Riva Destra -il movimento che ho fondato nel 1994 dal primo storico circolo di Alleanza Nazionale- disse: «Fabio rappresenterà il movimento “Riva Destra” nell'Assemblea nazionale di Fratelli d’Italia e a lui affideremo il dipartimento che si occupa dei rapporti con il mondo associativo e con tutte quelle realtà che ci sono e che possono avvicinarsi a FdI. Noi vogliamo che la vostra realtà abbia centralità e operatività a livello nazionale perché in questi anni avete saputo interpretare un modello che FdI vuole portare avanti».

L’aver affidato un incarico del genere proprio a un esponente di questi movimenti come lo sono io, e’ la certezza che si possano conoscere paure, diffidenze, ma anche energie e opportunità, che queste realta’ indipendenti offrono a chi si dispone al dialogo senza voler fagocitare nulla e nessuno.
Nel movimentismo d'altronde si respira da sempre aria di sana politica, di militanza senza interesse, di competenza e passione.
E’ un patrimonio utile, non solo elettoralmente, ma soprattutto per ricostruire il rapporto tra cittadini e politica.
Questo accordo dimostra coraggio e voglia di costruire insieme ed è il risultato dell’impegno personale di Giorgia Meloni nel rendere FdI un partito sempre più inclusivo.
Sara’ un laboratorio tematico sulla galassia di destra e non solo, che si avvarra’ di una Consulta composta proprio da quegli ‘ambasciatori’ che associazioni e movimenti vorranno inserire, proprio per sancire il patto federativo stretto con Fratelli d’Italia.
Voglio sottolineare comunque che in FdI ho trovato finalmente un clima positivo, di collaborazione, di supporto reciproco. Nessun cerchio magico attorno al leader, tantomeno ostilità per chi viene da destra e lo rivendica, ma non fa di professione il saltatore sul carro del vincitore. Ognuno si rimbocca le maniche e cerca di dare il proprio contributo per rafforzare chi ha il merito, come la classe dirigente di FdI, nell'aver tenuto alta la bandiera della destra italiana permettendo che rimanesse in Parlamento
Ma perche’ un movimento autonomo dovrebbe aderire a questo progetto e sostenere FdI, solo per una questione di valori condivisi?
Certo, questo e’ un punto fondamentale, fornire un contributo alla ricomposizione di un’area politica, dove la destra torni a essere davvero protagonista, rivendicando che lotta all'immigrazione clandestina, sicurezza, famiglia, identità, sono state per decenni storiche battaglie della destra italiana, per non parlare del presidenzialismo, unica condizione base per cambiare davvero l’Italia. Poi c’e’ la prospettiva annunciata dalla Meloni di un allargamento e di un nuovo fronte sovranista e conservatore, piace. Ovviamente pero’ stimola soprattutto chi ha qualcosa da dare e non pensa solo a prendere. Certo poi bisogna rispettare quelle regole di cui un partito si compone.
Indubbiamente poi, se si vuole davvero incidere nella quotidianità e nella risoluzione dei problemi della gente, e’ anche una questione di spazi e di agibilità politica per coloro che, nella mancanza di riferimenti ideali, si sono arroccati nelle loro realta’ e non si identificano piu’ se non nella propria sigla. Il calcolo e’ anche semplice: nella Lega Nord di Matteo Salvini, oramai si prendono i numeretti per la lista di attesa, movimenti paralleli non sono previsti e la classe dirigente locale serra i ranghi per difendere le posizioni acquisite grazie alla crescita imponente della popolarità del suo leader; Forza Italia dal canto suo e’ in evidente crisi di numeri e di identità gli eletti sono già tanti confronto agli attuali posti disponibili secondo i sondaggi e il futuro appare piuttosto incerto. Di contro investire in FdI può avere anche i suoi ritorni per chi, come infatti Riva Destra, ha candidato -ed anche eletto- i suoi esponenti nelle liste dei partiti di centrodestra: si  mantiene la propria identita’ pur avvicinandosi a un partito nazionale, al quale si portano voti, ma anche proposte, avendo in cambio spazi elettorali e visibilità. D'altronde la Meloni, unico leader nazionale donna, si contraddistingue per coerenza e concretezza: il domani le appartiene. 
Fonte:

Abruzzo: Vittoria di Marco Marsilio.

🔵VITTORIA! Marco Marsilio Presidente della Regione Abruzzo! Una giornata storica per Fratelli d’Italia. Grazie a tutti gli abruzzesi che hanno scelto di avere una guida forte e capace. Ora inizia la sfida più importante: far tornare GRANDE l’Abruzzo!

www.studiostampa.com