lunedì 23 gennaio 2017

ROMA: NASCE FRONTE IDENTITARIO, SALVINI, "SERVE ALTERNATIVA ANCHE IN ITALIA, OGNUNO CON LA SUA IDENTITÀ.TENETEVI PRONTI".

"Parte da Roma progetto per ridare voce e vigore alla destra nell'era Trump". Interventi anche di Giorgetti (LN) e Donzelli (FdI).
ROMA, 22 gen - "Questa è la Destra sana che c'è in Italia e che i partiti cercano: è la dimostrazione che esiste quella Destra diffusa, che è rimata in piedi, è sopravvissuta alla distruzione degli ultimi anni, si è sviluppata sui territori e ora ha voglia di ricostruire e di dare il proprio contributo creando un arcipelago".
Lo dichiara una nota dei movimenti Mille Patrie, Patria e Riva Destra, promotori dell'incontro di stamattina (22 ndr) a Roma presso il Conference Center Sala Da Feltre, al quale hanno partecipato "rappresentanti di circa trenta gruppi locali, provenienti da tutta Italia".
"Noi abbiamo risposto - conclude la nota - all'appello fatto da Marion Le Pen, negli incontri organizzati da noi a marzo scorso a Roma e a novembre a Firenze, per costruire il Fronte Identitario".
          Nei due collegamenti che ci sono stati, il leader della Lega Matteo Salvini, ha dichiarato: "nella riunione che abbiamo fatto ieri a Coblenza, insieme a tutti quelli che per i giornali di sinistra sono gli estremisti, i fascisti e i populisti, c'era quell'alternativa che è possibile per un'Europa e un'Italia non serve delle banche dell'euro, dei Soros e dell'immigrazione di massa. Molti di quei partiti sono primi nei loro paesi e noi vorremmo che si andasse a votare in Italia a maggio. Dopo la Brexit e le vittorie di Russia Unita di Putin e di Trump, rischiamo di cambiare il mondo e di cambiarlo in meglio: c'è da mettere insieme le persone di buona volontà, ognuno con le sue radici e con la sua identità, io penso che tutti insieme, nel rispetto reciproco, possiamo battere Renzi, Grillo e quelli che nel centrodestra vogliono tenere il piedi in due scarpe.Tenetevi pronti".
Giancarlo Giorgetti, vicesegretario federale della Lega, ha dichiarato: "come ha fatto Trump, bisogna trasferire i sentimenti del popolo in proposta politica: il modello in Italia è esaltare le differenze per farle convivere".
E' intervenuto anche Giovanni Donzelli, consigliere regionale toscano di FdI e viceresponsabile nazionale organizzativo: "vanno superate le categorie di destra e sinistra, i partiti si aprano a nuove battaglie e la battaglia centrale è salvaguardare la nostra società".

www.studiostampa.com