giovedì 28 aprile 2016

Presentiamo la Lista per le Elezioni !

DOMANI, SABATO E DOMENICA VIENI ALLE NOSTRE POSTAZIONI IN TUTTA ROMA E FIRMA PER LA PRESENTAZIONE DELLA NOSTRA LISTA! 
Porta con Te un documento d'identità. 
Non è possibile firmare per più liste.

=== ELENCO POSTAZIONI ===

VENERDÌ 29 APRILE (ore 10-18)
  1 Piazzale delle Province, altezza civico 2
  2 Via Germania (di fronte supermercato Carrefour)
  3 Piazza Cola di Rienzo
  4 Piazzale Flaminio, fronte civico 19
  5 Piazza Vittorio (magazzini Oviesse)
  6 Via del Pianeta Venere 99
  7 Piazzale Filippo il Macedone
  8 Via Filippo Parlatore angolo Via delle Rose
  9 Via Boccea 472
10 Via Tuscolana - Largo Appio Claudio

SABATO 30 APRILE (ore 10 - 18) 
  1 Piazza Gimma
  2 Piazza Melozzo da Forlì - Area pedonale
  3 Via Catania (mercato)
  4 Via Massa San Giuliano - Castelverde - zona mercato
  5 Via dei Centauri angolo via Torrenova
  6 Via Massimo Troisi (Giardini di Roma)
  7 Piazzale Flaminio, fronte civico 19
  8 Piazza Vittorio (Magazzini Oviesse)
  9 Via del Pianeta Venere 99 
10 OSTIA, Via delle Baleniere, angolo Via Vasco de Gama

DOMENICA 1 MAGGIO (ore 10 - 13.30)
  1 Via Casilina angolo Via Fontana candida (zona Finocchio) 
  2 Via degli Orafi angolo via Turino da Sano
  3 CHIESA Piazza Santa Maria delle Grazie 5
  4 Piazzale Flaminio, fronte civico 19
  5 Piazza Vittorio
  6 Via del Pianeta Venere 99
  7 V.le Europa, angolp viale Pasteur
  8 Via Filippo Parlatore, angolo via delle Rose
  9 Viale Europa, angolo Viale Pasteur
10 Via Tuscolana - Largo Appio Claudio

www.studiostampa.com

mercoledì 27 aprile 2016

Gian Marco Centinaio: CHIARIMENTO SENZA DUBBI !

Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega al Senato e coordinatore di Noi con Salvini a Roma e nel Lazio, non si dimetterà dal suo incarico nella Capitale. A chiarirlo è lui stesso in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. "Leggo di mie presunte dimissioni come coordinatore di Noi con Salvini a Roma e nel Lazio - scrive Centinaio - Amici, non preoccupatevi, non vi libererete così facilmente di me. Resto fermo al mio posto e corro insieme a tutti Voi per vincere."
www.studiostampa.com

giovedì 7 aprile 2016

Fabio Sabbatani Schiuma: Chiarimento !

Voglio ribadire un concetto, ossia un mio pensiero. Io non spero affatto che Matteo Salvini ricostruisca la destra italiana dopo il fallimento di Fini e dei suoi colonnelli. Io vorrei che Salvini fosse a breve il motore di una grande alternativa a Matteo Renzi e alle sinistre, un grande fronte nazionale e sociale, di ispirazione francese, ma basato sulla tradizione italiana, all'interno del quale anche le battaglie storiche e i valori della destra sociale (identità, sovranità, casa, lavoro, giustizia sociale) trovino spazio e cittadinanza. Sono convinto - e la recente presenza a Roma di Marion Le Pen, che ho avuto l'onore di guidare nella sua tappa capitolina, me lo ha rafforzato ulteriormente - che il mondo si divida oggi, in primis, tra patrioti e mondialisti. Noi di Riva Destra lavoriamo in questa direzione, con l'obiettivo di confluire un giorno in questo grande e vasto schieramento popolare a difesa della nostra identità e per un'Europa dei popoli.

www.studiostampa.com

venerdì 1 aprile 2016

REFERENDUM 17 APRILE: RIVA DESTRA, "VOTARE SI, INVECE DEL NOSTRO MARE TRIVELLIAMO IL GOVERNO RENZI".

ROMA 1 apr - "Il 17 Aprile saremo chiamati a esprimerci sul quesito referendario riguardante le trivellazioni in mare entro le 12 miglia. Riva Destra invita a votare 'si', per fermare la devastazione dei nostri territori voluta dal governo di centrosinistra a guida Renzi che ha approvato, con il decreto Sblocca Italia, la materia sulle trivellazioni a solo vantaggio delle multinazionali. A preoccuparci non sono solo le possibili perdite di idrocarburi, ma anche gli effetti catastrofici che il perpetrarsi delle pratiche di trivellazione ha sulle falde acquifere, sulla fauna marina nonché sulle nostre splendide coste. In considerazione anche del fatto che la produzione di gas derivante dall'insieme dei pozzi presenti su tutto il territorio italiano soddisfa solo il 10% del fabbisogno energetico nazionale, si comprende perfettamente come le trivellazioni non siano un tentativo per incentivare fonti energetiche nostrane, quanto piuttosto una prassi volta a far aumentare i profitti delle lobby del petrolio. Il nostro movimento politico invita pertanto a votare 'si' per dire no alle trivellazioni e a qualsiasi altra forma di sfruttamento distruttivo del nostro territorio e dei nostri mari, per dare un segnale chiaro e preciso ai detrattori della nostra cultura e della democrazia: noi non vogliamo essere spettatori impotenti di fronte al saccheggio scellerato del nostro patrimonio".
Lo dichiarano i dirigenti nazionali del movimento Riva Destra, Lucia Di Paola, coordinatrice di Foggia, Loredana Turchetti, dirigente siciliana, e Francesco Stina, coordinatore della Calabria, in una nota comune con Fabio Sabbatani Schiuma e Alfio Bosco, rispettivamente, segretario nazionale e portavoce di Riva Destra.

www.studiostampa.com