martedì 18 febbraio 2014

MARÒ, SANTORI: «SIAMO STUFI DELLA LORO CONTINUA UMILIAZIONE»

(OMNIROMA) Roma, 18 FEB - «L'ennesimo rinvio, il 26esimo, è inaccettabile: i nostri Marò devono tornare in Italia subito e la verità deve essere accertata da un tribunale italiano. Chiediamo l'espulsione immediata dell'ambasciatore indiano dall'Italia fino a quando i Marò non saranno rientrati». Lo comunica in una nota il consigliere regionale del Lazio Fabrizio Santori, presidente onorario del movimento Riva Destra, insieme a Fabio Sabbatani Schiuma e Alfio Bosco, rispettivamente segretario nazionale e portavoce del movimento Riva Destra. «Siamo stufi - dichiarano i tre esponenti di Riva Destra - di questa continua umiliazione ai nostri Marò e all'Italia intera: erano in missione per difendere il mare dai pirati, ma sono sequestrati da due anni senza che neanche vengano formulati i capi d'accusa e sulla loro pelle s'inscena ora in India un macabro balletto elettorale, fatto di rinvii, minacce e smentite. Anche la politica italiana- concludono Santori, Sabbatani Schiuma e Bosco - e i governi succeduti, non sono stati capaci, se non di ordinare un blitz per liberarli, che di sole chiacchiere, Compresa la spedizione dei parlamentari, in viaggio a spese nostre per farsi fotografare senza neanche ottenere un incontro istituzionale. È ora di sospendere ogni rapporto commerciale e diplomatico con l'India». 
red 181030 FEB 14
Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com