venerdì 21 febbraio 2014

BORGNA, SCHIUMA: «AVVERSARIO POLITICO CHE RICORDO CON STIMA E AFFETTO»

(OMNIROMA) Roma, 21 FEB - "Vado in Campidoglio per l'addio a Gianni Borgna, un avversario politico a cui ho però sempre riconosciuto grande cultura, profonda umanità, garbo ed educazione. È stato l'assessore alle politiche culturali delle giunte Rutelli e Veltroni: da vicepresidente del gruppo di Alleanza Nazionale prima e da vicepresidente del Consiglio comunale poi, l'ho avversato in tutti i modi: ero fortemente contro quella politica del 'panem et circenses', ma ricordo bene quanto lui non fosse uno show man, bensì ricercasse squisitamente il lato culturale di ogni evento: visione, la sua, completamente opposta alla mia, ma questo non m'impedisce di riconoscergli l'altissimo spessore che lo ha caratterizzato e comunque anche una notevole apertura intellettuale». Lo dichiara in una nota Fabio Sabbatani Schiuma, già consigliere comunale dal 1997 al 2013 e vicepresidente del Consiglio comunale di Roma. «Lo ricordo con stima e anche affetto - continua Schiuma - che comunque caratterizzavano tanto le nostre aspre litigate nella sua stanza o in aula, mai comunque volgari, quanto le squisite dissertazioni sul calcio e sulla nostra Lazio, quando per caso c'incontravamo in qualche caffè del Rione Prati». Non smetterò mai di ringraziarlo - conclude Schiuma - per la strada intestata a Lucio Battisti, una mia iniziativa che senza la sua sponda, avrebbe mai visto la luce a causa della politicizzazione di alcuni suoi compagni di partito. Ma lui tiro dritto, mi aiutò davvero per la deroga e riconobbe pubblicamente la mia paternità dell'iniziativa. 
E per un avversario politico non è poco. Ciao, grande Assessore".
red 211209 FEB 14
IL MOMENTO DELLA STRADA A LUCIO BATTISTI - VIDEO

www.studiostampa.com