lunedì 17 giugno 2013

LETTERA APERTA AGLI 'HARLEYSTI'.

Faccio parte di quei cittadini che non si sono affatto lamentati di questo raduno che da Giovedì ha comunque portato Roma migliaia di appassionati della Harley Davidson per festeggiare i suoi 110 anni: il turismo fa bene alla nostra economia in crisi e l'ho anche detto in un comunicato stampa (http://www.asca.it/newsregioni-Roma__Schiuma__raduno_Harley_porta_denaro_a_citta___e__evento_globale-1288197-.html). Ho attaccato il Codacons che ha inveito contro di voi e contro chi ha autorizzato l'evento (Alemanno n.d.r.), chiedendomi come mai, per esempio, tacesse sui disagi invece del gay pride. Una cosa però mi domando, anch'io da motociclista da quando ho 16 anni - Aprilia asr 125, Yamaha rd 350, Guzzi 350 Imola, Honda Cb 750, Honda cb 500 e ora una scassata Kawasaki er 500, vecchia di 11 anni (si, lo so che l'Harleysta crede che 'la Moto' sia solo la Harley...) - ma potete evitare di sgasare come pazzi alle 2 di notte mentre la gente dorme? A parte che la benzina costa cara, che senso ha dover svegliare tutti? 
Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com