giovedì 13 giugno 2013

CASA, SCHIUMA (PDL): MARINO PENSERÀ ANCHE A ITALIANI IN ATTESA ASSEGNAZIONE ?

(OMNIROMA) Roma, 13 GIU - "Nella Capitale d’Italia ci sono circa 50mila famiglie che sognano di avere un tetto sotto cui vivere. E che ne hanno diritto. Il nuovo sindaco ha straparlato finora dei diritti di tutti, ma è’ troppo chiedere un vero – dico vero e non solo cartaceo - piano di edilizia abitativa per questa nostra città? E’ troppo chiedere che ogni graduatoria presente o futura non azzeri o comprima o limiti o riduca quei diritti di sofferenza maturati in tanti anni di attesa? E’ troppo immaginare una task-force immediatamente operativa, magari con un voto vincolante da parte del consiglio, che affronti la questione e in un tempo limite esponga soluzioni di buon senso?". 
Lo dichiara in una nota Fabio Sabbatani Schiuma, componente dell'esecutivo romano del Pdl.
"Temo - conclude Schiuma - che invece Marino aprirà al razzismo al contrario, ossia a una discriminazione nei confronti di chi e' povero, ma italiano. Un rom, con un sostanzioso conto in banca, non può essere allontanato dai campi di accoglienza e deve continuare a godere del sostegno pubblico: tanto vale per un italiano senza lavoro e senza un tetto, con una graduatoria di assegnazione di una casa popolare che non gli viene consegnata, perdersi i documenti e autocertificarsi Rom" .
red131643 GIU 13

www.studiostampa.com